Non sei registrato? Password dimenticata?


 

a cura di Barbara De Serio

Scrittrici d'infanzia

Dai libri per bambini ai romanzi per giovinette

Prefazione di Antonella Cagnolati

Collana: Storia dell'educazione

Edizione: 2015, pp. 200
ISBN/ISSN: 978-88-6194-235-6

Prezzo: € 20.00

 


Il libro

Tra il XVIII e il XX secolo, in concomitanza con il significativo aumento delle autrici che, dalla fine del '700, cominciarono a dedicarsi alla scrittura di libri per bambini e ragazzi, la letteratura per l’infanzia ha assunto una inedita e specifica identità e valenza educativa.
Si deve a tale prevalente presenza delle donne in questo settore della narrativa l’accentuato carattere formativo che, con il tempo, ha indotto a fare dei libri per l’infanzia lo strumento privilegiato per discutere e affrontare questioni di rilievo pedagogico, in stretta connessione ai processi di crescita infantile. Un vero e proprio “movimento letterario delle donne” che, ad esempio, ha portato a moltiplicare le occasioni per riflettere sulla relazione uomo-donna e a fare del libro un interessante strumento di analisi e approfondimento dei rapporti di genere.
Il presente lavoro recupera questa ed altre storie connesse al lavoro di cura delle donne e alla capacità femminile di fare della formazione uno strumento di emancipazione sociale, prima che culturale. Per recuperare queste narrazioni sono stati analizzati alcuni profili scelti di donne tra quelle che, nel periodo storico indicato, hanno fatto della scrittura non solo una professione, ma una scelta di vita che ha consentito loro di esprimersi e di parlare di sé in pubblico, a partire dalle parole rivolte all’infanzia.

 

Il curatore

Barbara De Serio è Ricercatrice di Storia della Pedagogia presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Foggia, dove insegna Storia dei Processi Educativi e Formativi. Dirige la collana “L’isola che non c’è” (Aracne) e co-dirige con Antonella Cagnolati la collana “Storia dell’Educazione” (Progedit). Tra le sue pubblicazioni, Per una pedagogia della cura. La donazione degli organi come nuovo scenario dell’educazione (Adda, 2004); Una pedagogista inquieta. Helen Parkhurst e il Piano Dalton (Pensa, 2005); Abbandoni e solitudini. Storie di infanzie e di maternità negate (Aracne, 2009).

 

Saggi di

Gabriella Armenise, Rossella Caso, Barbara De Serio, Caterina Del Vivo, Ilaria Filograsso, Milagros Martn Clavijo, Gabriella Seveso.

 

Altri titoli di Barbara De Serio editi da Progedit:

 


Al momento, non risultano presentazioni in programma

Al momento, non risultano recensioni dei lettori.

Che pensi di questo libro? Spiegalo ai lettori. Fallo sapere all'autore.

Nome

Email