Non sei registrato? Password dimenticata?


 

Bruno Brunetti

Giallo scrittura

Gli indizi e il reale

Collana: Letterature

Argomenti: Gialli e Horror, Letterature, Critica letteraria

Edizione: 2012, pp. 128
ISBN/ISSN: 978-886194-145-8

Prezzo: € 16.00

Disponibilità immediata

   

 


Il libro

Che cosa c’è di più fresco del brivido giallo? La compagnia di un buon poliziesco è un ottimo rimedio perché il tempo trascorra. Ci accostiamo allora al libro prescelto con voracità, la lettura ci inchioda alla pagina, poi, una volta svelato il mistero che esso ci prometteva all’inizio, tiriamo il fiato, e riprendiamo con un’altra avventura. Ma affrontare la lettura o la scrittura del romanzo poliziesco in maniera critica, o almeno più consapevole, può essere egualmente interessante. È il senso di questo lavoro che risolve in ricerca una antica passione di lettura. Così, a partire dalla detective story di Poe, la riflessione interroga il ‘genere’, ne discute gli umori, scopre infine nei delitti di carta che la scrittura gialla costruisce le stimmate di una modernità difficile. In questa chiave Poe, Conan Doyle, Chesterton, Patricia Highsmith, De Marchi, De Angelis, Scerbanenco, Olivieri, Sciascia, De Cataldo, Carofiglio, Colaprico, diventano oggetto di analisi e insieme compagni di riflessione sulle inquietudini di un tempo povero di senso. Ieri come oggi. Nella Parigi eletta a dimora del racconto di Poe, come nella Bari notturna di Carofiglio, nella Londra nebbiosa che Conan Doyle e Chesterton prediligono per il proprio racconto, come nella Roma di De Cataldo, nella Milano di De Angelis in cui resiste la ‘poesia’ della scrittura gialla, come in quella ‘dura’ di Scerbanenco o di Colaprico. Racconto come ombra lunga che segna la nostra quotidianità, luogo, talora inconsapevole, in cui ritrovare una misura di ordine, una forma certa a fronte delle contraddizioni e delle irrazionalità del presente.

 

L'autore

Bruno Brunetti è professore di Letteratura italiana nella Facoltà di Lingue e Letterature straniere dell'Università degli studi di Bari Aldo Moro. Tra le sue opere, ricordiamo “Il laico imperfetto. Scrittura ed errore in Boccaccio, Manzoni, Tozzi, Croce, Gramsci” (B.A. Graphis, 2006), “L'invenzione del Sud. Migrazioni, condizioni postcoloniali, linguaggi letterari” (con Roberto Derobertis, B.A. Graphis, 2009), “Modernità e scrittura letteraria” (B.A. Graphis, 2011).

 

Altri titoli di Bruno Brunetti editi da Progedit:

 


Al momento, non risultano recensioni.

Al momento, non risultano recensioni dei lettori.

Che pensi di questo libro? Spiegalo ai lettori. Fallo sapere all'autore.

Nome

Email