Non sei registrato? Password dimenticata?


 

Giusy Petruzzelli

La luce e i colori

Il caso Grimaldi tra scienza e fede

Collana: Politecnico

Argomenti: Scienze, Arti Cataloghi, Religioni, Storia

Edizione: 2012, pp. 144
ISBN/ISSN: 978-88-6194-125-0

Prezzo: € 20.00

Disponibilità immediata

   

 


Il libro

Questa monografia è dedicata a uno dei trattati sulla teoria della luce e dei colori più importanti del Seicento e di tutti tempi: la "Physico-Mathesis De Lumine, Coloribus et Iride" di Francesco Maria Grimaldi.
Studioso del collegio gesuitico bolognese, apprezzato da Newton suo contemporaneo e poi da Goethe soprattutto per il fenomeno della diffrazione della luce che egli scoprì, Grimaldi fu tra i primi a parlare del carattere corpuscolare e ondulatorio della radiazione luminosa. Propugnare da gesuita tali novità scientifiche, che in parte derivavano dagli studi e dal metodo di Galileo Galilei, avrebbe potuto procurare a Grimaldi non pochi problemi con la censura ecclesiastica. Problemi che tuttavia egli eluse, affermando le novità che sconvolgevano le teorie consolidate di tipo aristotelico e cattolico sull’origine della luce nel primo tomo dell’opera e ritrattandole in un piccolo secondo tomo.
Il libro documenta il difficile equilibrio messo in campo dallo studioso perché il trattato fosse pubblicato, inserisce Grimaldi nel dibattito scientifico europeo del XVII secolo in materia luministico-cromatica, mostra quanto il "De Lumine" sia commisto di fisica, di filosofia e di teologia, con riflessioni che riguardano anche la pittura del Seicento, e dà allo studioso il posto che gli spetta nella storia della cultura scientifica internazionale e letteraria italiana.

 

L'autore

Giusy Petruzzelli ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia della Scienza presso l’Università di Bari, il DEA in Lettere presso l'Università di Ginevra. Da borsista ha seguìto i corsi della Fondazione Cini di Venezia, dell’Istituto Banfi di Reggio Emilia, del Centro Internazionale di Storia dell’Architettura Palladio di Vicenza, dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli. Membro della Società Italiana di Estetica e della Società Italiana di Ottica e Fotonica, insegna Storia dell'arte ed Estetica presso l'Accademia di Belle Arti di Bari.
Tra le pubblicazioni più recenti: "Che cosa ci insegnano gli artisti", in AAVV, "Colore e colorimetria. Contributi multidisciplinari", a cura di M. Rossi, vol. VII/A; "Artisti e colore fra estetiche e poetiche", in "La Nuova Ricerca", 2010, pp. 139-157; "Icone per la Storia della Scienza da una fonte indiretta", in "Quaderno SWIF di Storia della Scienza", marzo 2003 in: http://www.swif.uniba.it/lei/storiasc/diffusione/recensioni/ripa.pdf; "Il linguaggio a colori. Nel laboratorio filosofico di Wittgenstein", in "Parol, quaderni d’arte e d’epistemologia", N° 16-2002.


Al momento, non risultano presentazioni in programma

Al momento, non risultano recensioni.

Al momento, non risultano recensioni dei lettori.

Che pensi di questo libro? Spiegalo ai lettori. Fallo sapere all'autore.

Nome

Email