Non sei registrato? Password dimenticata?

Novità, ristampe e nuova edizione in EPUB gennaio 2017

Cari amici lettori, 

segnaliamo le novità e le ristampe Progedit.

Vi ricordiamo che le nuove uscite e tutto il catalogo possono essere acquistati direttamente dal nostro sito senza spese di spedizione, oltre che da tutte le migliori librerie anche online.




NOVITÀ SAGGISTICA E NUOVA EDIZIONE IN EPUB

      

      


NOVITÀ PER RAGAZZI

  




NOVITÀ SAGGISTICA

Ferdinando PappalardoL come letteratura
Confini e caratteri, compiti e funzioni, presente e futuro della letteratura.

pp. 108, € 15.00, ISBN: 978-88-6194-325-4

Mario Sechi, Bruno BrunettiLessico letterario del Novecento. Dalle avanguardie ai blog
Lo studio dei fenomeni letterari di un secolo tra continuità e rottura. 
pp. 220, € 22.00, ISBN: 978-88-6194-323-0


Mario Altamura, Angela BalzottiFollia e letteratura. Lezioni di psicopatologia
I classici della letteratura ci aiutano a conoscere e interpretare il disagio psichico.
pp. 132, € 18.00, ISBN: 978-88-6194-326-1

Pietro Sisto, Piero Totaro, a cura di, Maschera e linguaggi
Tra mascheramenti e rovesciamenti, dalla commedia antica ai linguaggi dei mass media.
pp. 352 con ill. in b/n e a col., € 30.00, ISBN 978-88-6194-322-3


Anna Dipace, a cura di, Co-progettare la formazione attraverso l’innovazione. I progetti Living Lab S.P.L.A.S.H. e ScuolAperta
Le nuove tecnologie nei contesti di apprendimento.

pp. 220, € 20.00, ISBN: 978-88-6194-293-6

Anna DipaceSimulazioni e giochi digitali per l’apprendimento
Le potenzialità in chiave pedagogica delle simulazioni e dei giochi digitali.
 pp. 136, € 15.00, ISBN: 978-88-6194-327-8


Anna Erika Ena, a cura di, Didattica dell’inclusione. Laboratori e tecnologie nella scuola ospedaliera
Sperimentare buone pratiche per le strutture ospedaliere.
pp. 180, € 18.00, ISBN: 978-88-6194-310-0


NOVITÀ PER RAGAZZI

Leonardo SebastioCommedie didattiche. Per il I e il II ciclo d’istruzione
Due testi con i quali i ragazzi possono cimentarsi, a scuola e in altri contesti, in prove di teatro.
pp. 120, € 15.00, ISBN: 978-88-6194-324-7

Trifone Gargano, Dante. La Commedia divina, ill. di Nataly Crollo
Personaggi e luoghi danteschi da conoscere e approfondire attraverso esercitazioni e illustrazioni.
pp. 152 con ill. a col., € 15.00, ISBN: 978-88-6194-314-8

NUOVA EDIZIONE IN EPUB


Pietro Battipede, a cura di, Io non ho più paura. Violenza: intuire per reagire

 

RISTAMPE SAGGISTICA 



Trifone GarganoLa letteratur@ al tempo di Facebook. Scrivere, leggere e insegnare storie da Omero al web 2.0
Trifone Gargano
Dante pop. Romanzi Parodie Brand Canzoni
Franco Botta, Giuseppe Caccavale
Mal di giardino. Natura e arte del verde
Teresa De Francesco
, a cura di, Puglia. Visioni d’autore, con tav. a col. di Donato Sciannimanico

RISTAMPE NARRATIVA PER BAMBINI E RAGAZZI 

Margherita De Napoli, Mi chiamarono Brufolo Bill, ill. di Francesca Zaccaria
Manlio Triggiani
, Favole lucane, ill. di Clara De Cristo

Manlio Triggiani, Favole pugliesi, ill di Clara De Cristo, Silvano Pica, Renata Salvemini
Anna Baccelliere, Liliana CaroneIn punta di stella. Racconti, pensieri e rime per raccontare la Shoah






 

Ferdinando Pappalardo

L come letturatura

 

Collana: Nuvole
Edizione: 2016, pp. 108
ISBN/ISSN: 978-88-6194-325-4

 

 

Il libro

Questa collana vuole fornire strumenti utili a orientarsi nelle forme antiche e nuove del sapere, rintracciandone le origini e ripercorrendone l’evoluzione, chiarendone la natura e gli scopi. Nella convinzione che ciò aiuti a comprendere il presente e a disegnare il futuro.

Che cos’è la letteratura? Quali sono i suoi confini? Quali caratteri ha assunto nel corso dei secoli, quali compiti si è assegnata, quali funzioni le sono state attribuite? Per quali ragioni il suo insegnamento ha occupato una posizione di assoluto rilievo nel nostro sistema formativo? E davvero essa è destinata a estinguersi?
Sono le domande a cui risponde questo libro, che si rivolge innanzitutto agli studenti e ai loro docenti, e che si propone come una occasione per conoscere meglio una delle più importanti espressioni della tradizione culturale dell’Occidente.

 

L'autore

Ferdinando Pappalardo insegna Teoria e storia dei generi letterari e Letteratura italiana presso l’Università degli studi di Bari Aldo Moro. I suoi interessi di ricerca hanno riguardato principalmente la poesia italiana del Due e del Novecento, il romanzo contemporaneo, i generi della letteratura di massa, la storia del sistema formativo nel Mezzogiorno postunitario. Per i nostri tipi ricordiamo “Genericità”. Il discorso sui generi letterari nella cultura europea (2013).

 




Mario Sechi, Bruno Brunetti

Lessico letterario del Novecento

Dalle avanguardie ai blog

Collana: Letterature
Edizione: 2017, pp. 220
ISBN/ISSN: 978-88-6194-323-0

 

 

Il libro

Una guida al Novecento letterario costruita per voci tematiche, per delineare un bilancio aperto del secolo, rispetto alla continuità delle storie tradizionali. L’opera spazia dai nuovi generi letterari al rapporto fra produzione e consumo, dalla questione della lingua e delle istituzioni all’esplodere della letteratura giovanile, al problema delle periodizzazioni; dalla polemica sugli intellettuali e le ideologie all’internazionalismo letterario; dalla riflessione sullo statuto dell’autore e dell’opera, tra modernità e post-modernismo, all’ipotesi di un classico novecentesco; infine dalla letteratura dei migranti alla letteratura sul web. Componendo un suggestivo affresco dei fenomeni letterari, gli autori fanno il punto con franchezza e lucidità su un’eredità ancora vitale e controversa.

 

L'autore

Mario Sechi, ordinario di Letteratura italiana contemporanea all’Università di Bari. Studioso di Svevo (Il giovane Svevo, Roma 2000; Italo Svevo. Il sogno e la vita vera, Roma 2009, Una saggezza selvaggia. Italo Svevo e la cultura europea, Roma 2016), delle culture giovanili del fascismo, di generi delle scritture autobiografiche e della poesia del secondo dopoguerra. Ha curato edizioni del poeta Lorenzo Calogero (Parole del tempo, Roma 2010, e Avaro nel tuo pensiero, Roma 2014). 

Bruno Brunetti insegna Letteratura italiana e Letterature comparate presso il dipartimento Lelia (Lettere Lingue Arti. Italianistica e culture comparate) dell’Università degli studi di Bari. Di recente, con Roberto Derobertis ha curato L’invenzione del Sud. Migrazioni, condizioni postcoloniali e linguaggi letterari (Bari 2009), e per i nostri tipi Identità, migrazioni e postcolonialismo in Italia. A partire da Edward Said (2014). Sempre per i nostri tipi ha pubblicato Giallo scrittura. Gli indizi e il reale (2012).

 

 




Mario Altamura, Angela Balzotti

Follia e letteratura

Lezioni di psicopatologia

 
Collana: Scienze della salute
Edizione: 2017, pp. 132
ISBN/ISSN: 978-88-6194-326-1

 

 

Il libro

L’idea di attingere alla sapienza dei poeti per scandagliare gli aspetti clinici e psicopatologici delle malattie mentali è stata suggerita da Freud oltre un secolo fa, evocando le parole di Amleto ad Orazio che si mostrava dubbioso davanti all’apparizione del fantasma del Re: “I poeti sono alleati preziosi, e la loro testimonianza deve essere presa in attenta considerazione, giacché essi sono soliti sapere una quantità di cose fra cielo e terra che la nostra filosofia neppure sospetta”. Numerosi classici della letteratura vengono decostruiti, scandagliati, scomposti nei loro aspetti più espressivi e formali in nome di un unico desiderio: far emergere la dimensione del reale per giungere ad una più profonda cognizione del disagio psichico. Le impurità, le imperfezioni, le ambiguità presenti nel testo, nella trama, nei personaggi, irriducibili a un inquadramento nosografico, a un ordine logico, a un ragionamento basato su un rigido sapere, consentono in molti casi di avviare un lavoro di riflessione teorica e clinica svincolata dalla ricerca del messaggio nascosto nell’opera e del fantasma inconscio dell’autore.

 

L'autore


Mario Altamura
Psichiatra, ricercatore, docente di psichiatria e psicopatologia presso l’Università degli studi di Foggia. È autore di numerose pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali. Fa parte del board della rivista scientifica «Journal of Psychiatry & Mental Disorder».



Angela Balzotti
Psicologo clinico e psicoterapeuta, per anni docente a contratto di Psicologia Dinamica presso l’Università degli studi di Basilicata. Studiosa nel campo delle intersezioni tra psicoanalisi e neuroscienze, è autrice di pubblicazioni scientifiche sulla biologia delle relazioni.


 




a cura di Pietro Sisto, Piero Totaro

Maschera e linguaggi

 

Collana: Il paese di Cuccagna
Edizione: 2016, pp. 352
ISBN/ISSN: 978-88-6194-322-3

 

 

Il libro

Questo volume raccoglie gli atti del quarto convegno di studi "Il Carnevale e il Mediterraneo" sul tema “Maschera e linguaggi”, tenutosi a Putignano dal 12 al 14 febbraio 2015: antropologi, demologi e studiosi della tradizione letteraria affrontano un affascinante viaggio tra mascheramenti e rovesciamenti che dalla commedia antica, attraverso le testimonianze antropologiche e letterarie della modernità, giunge fino ai nuovi miti della società della conoscenza e ai complessi, sofisticati linguaggi dei grandi mezzi di comunicazione di massa.
Come suggerisce Luigi M. Lombardi Satriani, “Possiamo anche recuperare possibili accezioni positive del Potere. Il Potere della parola, purché non sia chiacchiera, truffa, semmai itinerario di verità, di parola giusta. Il Potere della bellezza, nell’accezione più ampia, estetica ed etica. Tutto ciò, mi sembra, ci chiedono le maschere di Carnevale con i loro continui tentativi di ridere e di far ridere, con il loro richiamo a un Diverso che dobbiamo ancora raggiungere.”

Saggi di

Rosanna Bianco (Università di Bari), Lahoucine Bouyaakoubi (Università lbn Zohr, Agadir, Marocco), Ignazio E. Buttitta (Università di Palermo), Laurent Sébastien Fournier (Università di Nantes, Francia), Oscar J. González (Red lbérica de la Mascara, Spagna), Giovanni Kezich (Direttore del Museo degli usi e costumi della gente trentina), Eugenio Imbriani (Università del Salento), Paola Ingrosso (Università di Bari), Salvatore Francesco Lattarulo (saggista e docente), Luigi M. Lombardi Satriani (Università La Sapienza, Roma), Marxiano Melotti (Università di Milano Bicocca), Pierfranco Moliterni (Università di Bari), Raffaele Nigro (scrittore e saggista), S. Douglas Olson (Università del Minnesota, USA), Matteo Palumbo (Università di Napoli Federico II), Pietro Sisto (Università di Bari), Vincenzo M. Spera (Università del Molise), Bernhard Zimmermann (Università di Freiburg i. B., Germania).

 




a cura di Anna Dipace

Co-progettare la formazione attraverso l’innovazione

I progetti Living Lab S.P.L.A.S.H. e ScuolAperta

Collana: I quaderni di ricerca del laboratorio ERID
Contesti e ambienti di apprendimento
Edizione: 2016, pp. 220
ISBN/ISSN: 978-88-6194-293-6

 

Saggi di C. Bellini, F. Cirulli, B. Clemente, A. Colaci, A. Dipace, S. Epifani, M. Goduto, P. Limone, M. Mancarella, L. Martiniello, M. Mazzotta, R. Pace, A.P. Paiano, G. Paini, N. Paparella, R. Pastore, S. Perrella, K. Sannicandro, A. Scarinci, V. Tamborra, F. Tritto.

Il libro

Il dialogo costruttivo tra professionalità diverse, che si è creato grazie al collegamento tra il mondo della ricerca universitaria e quello della scuola e delle imprese, ha permesso la co-progettazione e realizzazione di prodotti e servizi innovativi che, secondo la filosofia dei Living Lab, risponde ai bisogni dei principali attori dei contesti dell’educazione formale (dirigenti, docenti, personale tecnico amministrativo, studenti e famiglie). Il volume è organizzato in due sezioni che presentano i principali risultati delle azioni didattiche e formative condotte nei due progetti Living Lab, S.P.L.A.S.H. e ScuolAperta. I saggi rappresentano le testimonianze di chi ha collaborato attivamente alla realizzazione delle attività progettuali e l’apporto scientifico di esperti dell’innovazione didattica attraverso le nuove tecnologie nei contesti formali dell’apprendimento.

 

Il curatore


Anna Dipace
, PhD, ricercatrice t.d. in Pedagogia Sperimentale presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Foggia, collabora attivamente con il laboratorio di ricerca Educational Research & Interaction Design. Si occupa principalmente del rapporto tra innovazione dei modelli didattici e nuove tecnologie all’interno dei contesti formativi. I suoi studi e le sue più recenti ricerche si soffermano sulle prospettive pedagogiche dei giochi digitali nei contesti formali dell’apprendimento. Per i nostri tipi ricordiamo la cura di La formazione professionale del tecnico della comunicazione e del multimedia (2014) e il volume Videogiochi, scuola e salute (2015).

 

 




Anna Dipace

Simulazioni e giochi digitali per l'apprendimento

 

Prefazione di Igor D.D. Curcio
Introduzione di Pierpaolo Limone
Collana: Studi e Ricerche sull'Educazione Mediale
Edizione: 2016, pp. 136
ISBN/ISSN: 978-88-6194-327-8

 

 

Il libro

La simulazione e i giochi digitali sfruttano le potenzialità delle nuove tecnologie didattiche e rappresentano strumenti pedagogici in grado di favorire un apprendimento esperienziale, attivo e basato sui problemi.
La letteratura presenta numerose definizioni che mettono in evidenza aspetti in comune e differenze tra giochi e simulazioni fino talvolta a usare i termini come sinonimi. Il volume parte da una riflessione pedagogica su tali dispositivi per poi analizzarne le potenzialità in termini di progettazione didattica.
Nonostante siano presenti numerosi studi e ricerche in letteratura, non è ancora chiaro in che modo è possibile sfruttare le potenzialità di tali dispositivi nei contesti formali dell’apprendimento.
Il volume offre una panoramica dei modelli di apprendimento e dei modelli di valutazione di giochi e simulazioni e, nella parte finale, descrive alcuni casi di studio che mettono in evidenzia la loro efficacia in contesti educativi formali.

 

 

L'autore

Anna Dipace, PhD, ricercatrice t.d. in Pedagogia Sperimentale presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Foggia, collabora attivamente con il laboratorio di ricerca Educational Research & Interaction Design. Si occupa principalmente del rapporto tra innovazione dei modelli didattici e nuove tecnologie all’interno dei contesti formativi. I suoi studi e le sue più recenti ricerche si soffermano sulle prospettive pedagogiche dei giochi digitali nei contesti formali dell’apprendimento. Per i nostri tipi ricordiamo il volume Videogiochi, scuola e salute (2015) e la cura di Co-progettare la formazione attraverso l’innovazione (2016).

 




a cura di Anna Erika Ena

Didattica dell'inclusione

Laboratori e tecnologie nella scuola ospedaliera

Collana: I quaderni di ricerca del laboratorio ERID
Contesti e ambienti di apprendimento
Edizione: 2017, pp. 180
ISBN/ISSN: 978-88-6194-310-0

 

Saggi di Mattia Amatruda, Anna Erika Ena, Valeria Innaccone, Pierpaolo Limone, Rosaria Pace, Wanda Pepe, Eleonora Vera.

Il libro

In questo libro si descrive un caso di sperimentazione pilota che può costituire un esempio di buone pratiche per le strutture ospedaliere.
Protagonisti i bambini in degenza presso il Reparto di Neuropsichiatria Infantile ed Adolescenziale degli Ospedali Riuniti di Foggia, le docenti della scuola primaria San Giovanni Bosco, situata nello stesso reparto, e un tecnico-scientifico del Laborarorio Erid (Educational Research & Interaction Design) del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Foggia.
Gli attori, docenti e pazienti, si sono adoperati in vari ambiti per realizzare laboratori di lettura e scrittura creativa, laboratori grafico-pittorico-musicali, di matemagica, digitali e delle emozioni.
Il volume rappresenta un valido supporto per docenti, educatori e formatori che lavorano in contesti svantaggiati e ha come obiettivo la presentazione di metodologie didattiche adatte allo sviluppo cognitivo di abilità e competenze di soggetti affetti da diverse patologie.

 

Il curatore

 

Anna Erika Ena, Phd, specializzata in conduzione di gruppo, è attualmente tecnico-scientifico presso il laboratorio di ricerca ERID (Educational Research & Interaction Design) del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Foggia. Si occupa prevalentemente di ricerche sull’utilizzo della scrittura multimediale come strategia didattica per l’apprendimento. A partire dal 2015 è referente del progetto Pilot eTwinning per i TFA presso l’Università degli Studi di Foggia.



 





Leonardo Sebastio

Commedie didattiche

Per il I e II ciclo d'istruzione

Collana: Letterature
Edizione: 2016, pp. 120
ISBN/ISSN: 978-88-6194-324-7

 

 

Il libro

La letteratura teatrale, quella con la elle maiuscola, non sempre si presta a un uso scolastico.
Con il titolo Commedie didattiche l’autore ha voluto raccogliere due testi con i quali i ragazzi possano cimentarsi, a scuola come in altri contesti, in prove di teatro, simili il più possibile a quello dei “grandi”.
I due testi sono da interpretare, attraverso una trama narrativa e favolistica che s’addice alle giovani età, con personaggi che possano riempirsi della personalità degli stessi precoci attori. I personaggi andranno capiti e, dopo, andranno rappresentati.
I testi rispondono a criteri pedagogici e pratici: varietà di forme d’espressione; ripetitività degli schemi di intervento nel dialogo o addirittura delle battute; grande movimento sulla scena; elasticità della trama; esiguità del materiale di scena.
L’autore nutre l’ambizione che i ragazzi esercitino la “critica” (si mira alla regia collettiva), si avvicinino all’uso di una lingua non del tutto televisiva, si facciano un’idea del teatro vero e, soprattutto, a cominciare dalle commedie proposte imparino a trasformare un qualsiasi testo scritto in vita.

 

 

L'autore

Leonardo Sebastio insegna Letteratura italiana e Didattica della lingua italiana nel Corso di Laurea di Scienze della Formazione Primaria dell’Università degli studi di Bari Aldo Moro. Ha pubblicato vari volumi di Filologia dantesca e di Letteratura italiana. In funzione didattica sono: Leggere testi della letteratura italiana dell’Otto e Novecento (Bari 2004); La letteratura e la comunicazione. Tra teoria e storia (Bari 2004); Scene da Maestri. Maestre e Maestri nel Teatro Italiano (Bari 2006); Letteratura Italiana per la formazione degli insegnanti e la didattica letterario-linguistica nella scuola primaria (Bari 2009). Per i nostri tipi ricordiamo Per la didattica delle lingua italiana (2012) e la cura della miscellanea Del nomar parean tutti contenti. Studi offerti a Ruggiero Stefanelli (con altri, 2011).

 




Trifone Gargano

Dante
La Commedia divina

Raccontata da Trifone Gargano
Illustrata da Nataly Crollo

Collana: cri cri – classici ragazzi illustrati
Edizione: 2017, pp. 152 con ill. a col.
ISBN/ISSN: 978-88-6194-314-8

 

 

Il libro

cri cri – classici ragazzi illustrati: una nuova collana

Il Classico è, anche per i giovani lettori, come un parente che ci sta simpatico, o come l’amico del cuore, dal quale non vorremmo mai separarci, e al quale confidiamo tutto, senza nessun segreto.
Le parole e le immagino, spesso, spingono la fantasia a immaginare e a creare mondi e personaggi delle storie che sta leggendo.
La nuova collana «classici Illustrati ragazzi» intende diffondere il gusto per la lettura, con percorsi strutturati per temi, personaggi, luoghi.
Apparati critici leggeri, illustrazioni sempre originali, riscritture in chiave pop ed esercitazioni ludiche (da svolgere anche sui social network), completano l’offerta editoriale.

Il libro propone la lettura del nostro classico per eccellenza, la Divina Commedia, attraverso percorsi organizzati per temi, personaggi e luoghi. La Divina Commedia è la storia di un viaggio fantastico fatto da Dante Alighieri. Leggendo questo libro il lettore potrà rivivere situazioni ed emozioni, incontrare personaggi e vedere luoghi eccezionali, con i suoi stessi occhi, rifacendo con la fantasia il viaggio di Dante, dall’Inferno al Paradiso.
L’insolita sezione “Dante pop” suggerisce fumetti, canzoni o romanzi che hanno riscritto alcune parti di quel viaggio utilizzando altri linguaggi, rispetto alla sola parola. Infine, “Adesso tocca a te” consente al giovane di esercitarsi, per vivere da protagonista il gioco della lettura, anche utilizzando app e tool del Web 2.0.

 

Il curatore


Trifone
Gargano insegna lingua e letteratura italiana negli istituti secondari ed è professore a contratto di Didattica della lingua italiana presso l’Università di Foggia. Ha pubblicato Virtute e c@noscenza. Antologia della Commedia di Dante (Bari 2010). Per i nostri tipi ha pubblicato La letteratur@ al tempo di Facebook. Scrivere, leggere e insegnare storie da Omero al web 2.0 (2016²), Geo-Storia della lingua italiana. Questioni Testi Didattica (2016) e Dante pop (2016).

L'illustratrice

Nataly Crollo, nata a Bari nel 1984, si è diplomata all’Accademia di Belle Arti. La successiva esperienza di grafico pubblicitario l’ha riportata al suo naturale percorso verso l’illustrazione. Ha illustrato Vai Ivan (Bari 2007), La Sirenetta e i rifiuti in mezzo al mar (Bari 2015), Pecora Marta non riesce a dormire (Roma 2014).