Non sei registrato? Password dimenticata?


Un libro per il Natale

A Natale regala un libro: per approfondire temi discussi dei nostri giorni.
Letteratura, ma anche attualità, design, giardinaggio e pedagogie.

Inoltre, se spenderai almeno 30.00 € sul nostro sito, ti invieremo in omaggio I giorni della festa. Miti e riti pugliesi tra memoria e realtà.
Al raggiungimento della soglia concorrono sia i libri che gli EPUB e i PDF. 
Per tutti i libri del nostro catalogo la spedizione è gratuita.

 

Anna Maria Cotugno, Trifone Gargano

Dante pop

Romanzi Parodie Brand Canzoni

Collana: Letterature
Edizione: 2016, pp. 152
ISBN/ISSN: 978-88-6194-320-9

 

Il libro

Questo libro offre un Dante poco conosciuto e poco studiato, quello dei romanzi, dei fumetti, delle opere teatrali, degli spettacoli musicali che, con esplicite ri-scritture della Divina Commedia, o con l’assunzione del poeta come personaggio, continuano ad arrivare sul mercato del consumo culturale. In questo fenomeno di grande rilievo comunicativo e letterario si mescolano e contaminano il Dante mandato a memoria; quello dei brand alimentari delle nostre tavole; quello scanzonato e simpatico delle parodie; quello cantato dai nostri maggiori cantautori (Guccini, Vecchioni, Capossela, De André, Nannini, Jovanotti, De Gregori, Vecchioni, Grignani, Ligabue e altri), in testi che hanno fatto la storia della canzone d’autore contemporanea, accompagnando e segnando il cammino della società italiana, dagli anni tumultuosi del terrorismo, fino allo smarrimento postmoderno dei nostri giorni. Ma il libro rivisita anche cinque romanzi danteschi, firmati da scrittori contemporanei che si confrontano con il testo della Divina Commedia, traendone idee narrative avvincenti e originali: il Dante settario, dell’Ultimo Catone; quello contemporaneo di American Purgatorio, in cui «l’idea del peccato è quasi estinta»; la donna salvifica di Dante Game; il peccato e la redenzione di Operazione Inferno; il serial killer del Circolo Dante, che uccide per “salvare” Dante.

 


Franco Botta, Giuseppe Caccavale

Mal di giardino

Natura e arte del verde

Collana: Tempi liberi
Edizione: 2016, pp. 112 con ill. in b/n
ISBN/ISSN: 978-88-6194-249-3

 

 

Il libro

Una nuova collana: Tempi liberi

La nuova collana ospita volumi dedicati alle modalità, alle culture, ai campi d’interesse che caratterizzano l’impiego del tempo libero: un ventaglio multiforme di scelte e di impegni nei quali condensiamo attitudini, competenze, piaceri. L’altra dimensione del nostro essere e trascorrere sulla Terra, l’occhio attento alla natura, alle cose, agli uomini.

Vi è ancora spazio per progettare, costruire e vivere i giardini? E a quali stili di vita e sentimenti dovrebbero essere ispirati?
E quando un qualsiasi ammasso rigoglioso di piante, anche quelli che prima avremmo giudicati confusi e sgraziati, viene accettato senza discussione, quale può essere il compito di un giardiniere? Pensiamo davvero che egli possa essere solo un osservatore e un custode della natura o abbiamo bisogno ancora di avere dei giardini, ma costruiti nel dialogo tra la Natura, le cose e gli uomini?
A lungo i giardini sono stati luoghi nei quali l’uomo ha combattuto la sua battaglia contro la “natura selvaggia”. Possono, invece, diventare spazi nei quali i due contendenti giocano insieme per creare “altre nature”?
Sono alcuni degli interrogativi che questo libro solleva, sollecitando risposte in un’era nella quale occorre prendersi cura del mondo e dei giardini. Questi devono diventare luoghi di incontro e di sperimentazione, laboratori per mettere in scena altri spettacoli, per non ripetere solo quello che la natura crea spontaneamente.
Il libro è composto di parole e di disegni, ma questi ultimi non vogliono illustrare le prime. Il lettore è invitato dunque a leggere le parole facendo emergere le immagini che contengono e a scovare le parole che le immagini contengono. Il volume è un invito a pensare che siamo il giardino e il giardiniere di noi allo stesso tempo, un invito quindi a prendersi cura di noi e della Terra.


 


a cura di Pietro Battipede

Io non ho più paura

Violenza: intuire per reagire
Nuova edizione riveduta e ampliata

Collana: Reti
Edizione: 2016, pp. 136
ISBN/ISSN: 978-88-6194-286-8

 

 Saggi di Andrea Carnimeo, Maria Grazia D’Ecclessis, Francisco Gnisci Bruno, Antonio La Scala, Roberto Loizzo, Marcella Montemurno

Il libro

Il volume collettaneo “Io non ho più paura” vuole rappresentare un utile strumento per quanti sono stati, sono o potranno risultare vittime di qualsiasi forma di violenza fisica e psicologica, economica e sessuale, in particolare di quello che oggi viene definito “stalking”. Sul fenomeno e le sue cause gli autori, esperti nel campo della criminologia o della psicologia, non vogliono proporre nuove analisi, né indurre giustificazioni, né ancora invogliare a riflessioni e considerazioni e poi proporre rimedi o suggerimenti. Semmai, ci guidano in un percorso totalmente diverso: andare nel profondo e alle radici stesse della violenza in un religioso silenzio, anatomizzando il fenomeno per riequilibrare situazioni di disagio, incertezze e malesseri personali. “Capire per reagire” è una terapia che certo non evita di essere vittime, ma può trasmettere, a seconda dei casi, quella fiducia ed energia necessarie e sufficienti per contrastare forme di “dominio e potere”.

 


a cura di Isabella Loiodice, Daniela Dato

Orientare per formare
Quaderni di "MeTis" 3

Teorie e buone prassi all’università

Collana: Quaderni di "MeTis"
Edizione: 2015, pp. 156
ISBN/ISSN: 978-88-6194-287-5

 

 

Il libro

L’orientamento si attesta, ormai da tempo, quale dimensione fondativa del processo formativo, esteso in dimensione lifelong e lifewide. Come dimostrano numerosi documenti nazionali e internazionali, anche l’università è chiamata a fare dell’orientamento una delle priorità da affiancare alle sue più tradizionali mission. A partire da tale consapevolezza, il volume si interroga sulle teorie e i modelli dell’orientamento nei contesti universitari e suggerisce, a partire da buone prassi già realizzate, possibili interventi a sostegno della qualità del servizio universitario.
Bilancio di competenze individuale e di gruppo, Atelier di self marketing, Dialoghi di pedagogia per l’impresa, Job point, Europass corner, utilizzo di nuove tecnologie sono alcune delle strategie che il Laboratorio di bilancio delle competenze dell’Università di Foggia, diretto da Isabella Loiodice, ha attivato negli ultimi anni e che gli Autori del volume presentano e raccontano.
Sono iniziative, queste, che hanno alle spalle anni di ricerca/intervento con diverse tipologie di utenti, in particolare con gli studenti universitari. I risultati hanno dimostrato come l’efficacia di servizi di orientamento può influire positivamente sulla capacità dello studente di sviluppare competenze di agentività, di autoefficacia e di costruzione di un personale progetto di sviluppo formativo e professionale.

 

 


Loredana La Fortuna

La cucina di design

Cibo, tendenze, moda

Collana: Culture Segni Comunicazione
Edizione: 2016, pp. 104
ISBN/ISSN: 978-88-6194-302-5

 

 

Il libro

È sempre più difficile parlare di design. Ma ancora più complesso è riflettere su quel design che si propone di lavorare “in cucina” e per l’alimentazione. Arredi, stoviglie ma, soprattutto, oggetti, i cibi, che per definizione oggetti non sono, negli ultimi anni sono stati sottoposti al vaglio critico e progettuale di un nuovo di tipo di design, il food design, che ha trasformato in bello quello che per secoli è stato semplicemente buono.
In un momento storico e culturale in cui il piacere del cibo ondeggia tra l’ortoressia, l’ossessione per la più corretta alimentazione, e una collettiva gastromania, siamo inevitabilmente indotti a chiederci: in che cosa consiste questa relazione tra food e design? Quali valori e funzioni il design aggiunge agli oggetti e ai segni alimentari? E perché oggi si sente il bisogno di un design del e per il cibo?
Lo scopo di questo libro è quello di riflettere su questi nuovi dilemmi dell’onnivoro contemporaneo.
Correda il volume una galleria di immagini di food design disponibili al seguente link:
http://www.progedit.com/fooddesign/