Non sei registrato? Password dimenticata?

Novità e ristampe settembre 2016

Cari amici lettori,

segnaliamo le novità e le ristampe Progedit.

Vi ricordiamo che le nuove uscite e tutto il catalogo possono essere acquistati direttamente dal nostro sito senza spese di spedizione, oltre che dalle maggiori librerie online e fisiche.




NOVITÀ SAGGISTICA

    


NOVITÀ NARRATIVA PER BAMBINI

    



METIS. MONDI EDUCATIVI

    




NOVITÀ SAGGISTICA

Patrizia CalefatoIl giubbotto e il foulard. Studi culturali, corpo, comunicazione
Il concetto di cultura, la corporeità e il genere, i flussi culturali globali e le migrazioni di popoli, la comunicazione e il tempo della serialità.
pp. 156, € 15.00, ISBN: 978-88-6194-301-8

Marco LeoneSul barocco in Italia. Dieci capitoli di storia letteraria
Aspetti significativi della civiltà barocca, dalla poesia in latino al rapporto fra poesia e arti figurative.
pp. 164, € 25.00, ISBN: 978-88-6194-304-9

Manuela LadoganaProgettare la vecchiaia. Una sfida per la pedagogia
Ripensare la terza età per quel che si conserva, potenzia e amplifica nel passare degli anni.
pp. 116, € 12.00, ISBN: 978-88-6194-306-3


NOVITÀ NARRATIVA PER BAMBINI

Leonardo Rinella, illustrazioni di Michele BaroneIl piccolo cittadino
Nonno e nipote chiacchierano sulla legalità, i diritti e doveri, i reati e le pene, sulle istituzioni e gli organi che regolano la convivenza, su simboli come la bandiera o l’inno nazionale.
pp. 84 con ill. in b/n, € 12.00, ISBN: 978-88-6194-305-6

Cristina Marsi, Daniela GiarratanaLa volta che il cielo sparì. La spericolata avventura di Orkio e Scrich
Due procioni decidono di riconquistare il cielo scippato alla Terra.
pp. 52 con ill. a col., € 15.00, ISBN: 978-88-6194-311-7

Anna Bossi, Liliana CaroneBuon Compleanno. Come preparare feste speciali in modo speciale
Racconti, ma anche consigli pratici per le feste con suggerimenti e applicazioni per renderle indimenticabili.
pp. 156 con ill. a col., € 16.00, ISBN: 978-88-6194-308-7


METIS. MONDI EDUCATIVI

Isabella Loiodice, Daniela Dato, a cura di, Orientare per formare. Teorie e buone prassi all’università. Quaderni di “MeTis” 3
Teorie e modelli dell’orientamento nei contesti universitari.
pp. 156, € 15.00, ISBN: 978-88-6194-287-5

AA.VV.Biografie dell’esistenza. “MeTis”. Mondi educativi VI - 1
Raccontare per conoscere, riflettere, progettare nei contesti della formazione.
PDF, € 10.00, ISSN: 2240-9580

AA.VV.EDA nella contemporaneità. Teorie, contesti e pratiche in Italia. Speciale "MeTis". Mondi educativi – 2016
Le questioni educative, formative, autoformative e di cura, riguardanti le donne e gli uomini adulti, nelle plurime appartenenze lavorative e non.
PDF, € 10.00, ISBN: 978-88-6194-296-7


RISTAMPE SAGGISTICA

Trifone GarganoLa letteratur@ al tempo di Facebook. Scrivere, leggere e insegnare storie da Omero al web 2.0
Anna Gina Perri, Problemi di analisi e progetto dei dispositivi a semiconduttore
Anna Gina PerriDispositivi elettronici. Manuale di progettazione con simulazioni PSPICE
Anna Gina PerriFondamenti di dispositivi elettronici. Fisica, Tecnologia e Modelli


RISTAMPA NARRATIVA

Riccardo Di LevaLargo Gelso n. 21

 


Patrizia Calefato

Il giubbotto e il foulard

Studi culturali, corpo, comunicazione

Collana: Culture Segni Comunicazione
Edizione: 2016, pp. 156
ISBN/ISSN: 978-88-6194-301-8

 

 

Il libro

Il titolo di questo libro riprende quello di uno dei suoi capitoli dedicato a Persepolis, l’autobiografia a fumetti della disegnatrice iraniana-francese Marjane Satrapi. In uno dei suoi disegni, l’autrice presenta un autoritratto di sé da ragazzina mentre indossa proprio questi due indumenti per le strade di Teheran: un foulard avvolto sui capelli, secondo i dettami del “vestire modesto”, accostato al giubbotto jeans, simbolo universale del casual pop.
L’immagine fa da metafora per introdurre i temi trattati nel libro: il concetto di cultura, la corporeità e il genere, i flussi culturali globali e le migrazioni di popoli, la comunicazione e il tempo della serialità.
Il metodo di studio incrocia le prospettive della sociologia della cultura e della socio-semiotica ponendosi nella tradizione ampia degli studi culturali. I transiti, le traduzioni e le connessioni che caratterizzano la nostra epoca sono gli elementi attraverso cui l’analisi scientifica si lega all’esperienza del quotidiano.

 

L'autore

Patrizia Calefato insegna Sociologia dei processi culturali e comunicativi nell’Università degli studi di Bari Aldo Moro, Dipartimento di Scienze Politiche. È Affiliated Professor nell’Università di Stoccolma, Centro di Fashion Studies. Fa parte dei comitati scientifici di riviste e collane internazionali tra cui «Fashion Theory», «Journal of Asia Pacific Pop Culture», «Les Cahiers Européens de l’Imaginaire». Si occupa di teoria di moda, linguaggi della contemporaneità, studi culturali. Tra le sue ultime pubblicazioni, ricordiamo Fashion Journalism, Berlin 2015; Luxury, Lifestyles and Excess, London 2014; La moda oltre la moda, Milano 2011. Per i nostri tipi, dirige la collana Culture Segni Comunicazione, in cui si segnalano, tra gli altri, i suoi Il piacere del ritorno (con Maria Rosaria Dagostino, Bari 2007) e Metamorfosi della scrittura. Dalla pagina al web (Bari 2011).

 


Marco Leone

Sul Barocco in Italia

Dieci capitoli di storia letteraria

Collana: Letterature
Edizione: 2016, pp. 164
ISBN/ISSN: 978-88-6194-304-9

 

 

Il libro

Si raccolgono in questo libro dieci saggi d’argomento barocco, che costituiscono non un percorso manualistico, ma altrettanti capitoli monografici di storia letteraria secentesca, su tematiche e generi differenti e riguardanti autori maggiori e minori.
I dieci saggi intendono infatti offrire un approfondimento su aspetti significativi della civiltà barocca, secondo direttrici mobili e interrelate che intercettano aree come la poesia in latino, la letteratura religiosa, il poema eroicomico, il tacitismo, l’erudizione enciclopedica, sullo sfondo di questioni cruciali, anche di carattere interdisciplinare, come il rapporto fra poesia e arti figurative, fra letteratura e scienza e la flessibilità dei diversi generi letterari.
L’ordinamento dei capitoli segue un filo cronologico preciso, che giunge, con l’ultimo saggio, sino alla stagione tardo-secentesca, includendo anche, in apertura, lo studio della ricezione di un grande classico medievale, il Decameron, nel panorama della narrativa di età barocca. Alla dimensione temporale si affianca la dimensione spaziale e geo-culturale, con saggi che non investigano solo la realtà meridionale e salentina, ma pure quella di altri ambiti geografici, fra regione, “nazione” e contesto europeo.

 

L'autore

Marco Leone è ricercatore confermato di Letteratura italiana nel Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento. Si occupa prevalentemente di letteratura barocca, in italiano e in latino, a cui ha dedicato numerosi saggi. Sulla poesia in lingua latina d’epoca seicentesca ha pubblicato, fra l’altro, i volumi Geminae voces: poesia in latino tra Barocco e Arcadia (Galatina-Lecce 2007), Fenomenologia barocco-letteraria. Saggi (Galatina-Lecce 2012) e l’edizione critica, con traduzione, dei Carmina di Girolamo Cicala (Lecce 2011).

 


Manuela Ladogana

Progettare la vecchiaia

Una sfida per la pedagogia

Prefazione di Franca Pinto Minerva
Collana: Pedagogie
Edizione: 2016, pp. 116
ISBN/ISSN: 978-88-6194-306-3

 

 

Il libro

Ogni passaggio di età comporta una crisi (una rottura e una perdita) che può, però, essere superata. E proprio in tale superamento risiede il suo senso costruttivo, la sua condizione di creativa tras-formazione. Nella vecchiaia, c’è la perdita del corpo giovane, del lavoro, la rarefazione delle frequentazioni parentali e amicali e così via. Se tali perdite sono per lo più inevitabili, è altresì possibile affrontarle costruttivamente rintracciando nuove prospettive di realizzazione di sé.
Il volume sostiene fortemente il processo di ricategorizzazione della vecchiaia nella direzione di una rinnovata interpretazione dell’esperienza senile, che sposti l’attenzione da ciò che si va perdendo con l’età a ciò che si conserva, si potenzia e, in alcuni casi, addirittura si amplifica con il passare degli anni.

 

 

L'autore

Manuela Ladogana, dottore di ricerca in Pedagogia generale, è responsabile tecnico-scientifico del Laboratorio di Bilancio di competenze del Dipartimento di Studi umanistici dell’Università di Foggia.
I suoi interessi di studio e le sue pubblicazioni riguardano l’educazione alla vecchiaia e l’orientamento, con particolare riferimento alle pratiche orientative universitarie. Tra le sue più recenti pubblicazioni, si segnalano alcuni saggi in volumi collettanei: Verso una vecchiaia attiva. Orientare alla transizione lavoro-non lavoro (2016), Il Bilancio di Competenze: una metodologia orientativa per apprendere a progettare e riprogettare il proprio percorso esistenziale (2015), Dare rilevanza alle relazioni nonno-nipote per (ri)dare un senso alla vecchiaia (2015), Nonni e nipoti. Un’alleanza educativa possibile (2014), Il Laboratorio di bilancio di competenze a Foggia. Un’ermeneutica dell’esperienza (2014).
È componente del Tavolo scientifico sull’occupabilità istituito dall’ISFOL per la sperimentazione e diffusione di pratiche e percorsi di orientamento.

 

 


Leonardo Rinella

Il piccolo cittadino

 

Collana: Briciole
Edizione: 2016, pp. 84 con ill. in b/n
ISBN/ISSN: 978-88-6194-305-6

 

 

Il libro

Che cosa è la legalità? E come ci si educa alla legalità? Che cosa sono le leggi? E i diritti? E i doveri? Quanti di noi, giorno dopo giorno, si sono sentiti rivolgere queste domande da un bambino? E sono stati colti dal dubbio o dalla incapacità di rispondere in maniera chiara e appropriata?
Non è semplice infatti saper descrivere le regole che fondano la nostra società e la convivenza, in un intreccio di azioni che caratterizzano la nostra vita. Non è semplice soprattutto oggi che alcuni valori e princìpi appaiono aver perso la forza imperativa che negli anni li aveva resi i punti di orientamento del nostro vivere.
Il libro nasce da queste esigenze concrete di educazione e conoscenza, che si parano sempre più alla intelligenza e coscienza dei genitori ed educatori. Ma risponde agli interrogativi non in maniera barbosa e pedante, bensì quasi come in un gioco.
Un nonno speciale, che per una vita ha amministrato la giustizia, e un nipote altrettanto speciale per la sua sete di conoscenza, chiacchierano amabilmente su temi come la legalità, i diritti e doveri, i reati e le pene, sulle istituzioni e gli organi che regolano la convivenza, su simboli come la bandiera o l’inno nazionale. Alla fine della chiacchierata ne escono entrambi rafforzati sui temi che hanno discusso e sulle loro convinzioni, sulla ferma volontà di voler e poter essere dei bravi cittadini.

 

L'autore

Leonardo Rinella (Bari 1937) è stato magistrato fino al 2000. Autore di monografie giuridiche e di numerosi saggi, ricordiamo in particolare, per i nostri tipi, Il processo a Gesù (2004), Un nodo da sciogliere (2006), i più volte ristampati La Costituzione della Repubblica italiana (2009) e Dieci anni di mafia a Bari e dintorni (2015, nuova ed.), e Il processo penale al tempo del pretore. Breviario di diritto processuale comparato fra il codice “fascista” del 1930 e quello “garantista” del 1989 (2016).

Michele Barone (Bari 1992) inizia la sua attività come illustratore nel 2012 realizzando tavole per Le avventure di Cesarino nel campo dei miracoli e successivamente per Il Cantasogni (2014), entrambi pubblicati per i nostri tipi. Collabora alla colorazione della fiaba Nel mondo incantato con Emma e Mattia (Genova 2014). Nel 2016 realizza copertine e tavole per il mensile «Narcomafie».

 


Cristina Marsi, Daniela Giarratana

La volta che il cielo sparì

La spericolata avventura di Orkio e Scrich

Collana: Briciole
Edizione: 2016, pp. 52 con ill. a col.
ISBN/ISSN: 978-88-6194-311-7

 

 

Il libro

In questo racconto due simpatici procioni sono alle prese con un terrificante mistero: la scomparsa del cielo. I due filosofeggiano sull’evento e cercano soluzioni concrete.
Armati di coraggio e grande ingegno, costruiscono una macchinetta volante. Si lanciano verso l’ignoto, decisi a riconquistare il cielo che è stato scippato alla Terra.
Attraversano lo spazio infinito, giungono su un pianeta che si rivelerà il responsabile della sciagura, avviano un contatto diplomatico con i suoi abitanti e sbrogliano la questione.
Tornano sulla Terra mentre un nuovo cielo si sta ricomponendo intorno a loro. Diventano degli eroi con una fantastica avventura da raccontare.
Nel racconto troviamo mistero, amicizia, ironia, riflessioni sulla vita, coraggio, amore per la Natura.

 

 

L'autore


Cristina Marsi
è nata a Trieste in un ghiacciato giorno di febbraio mentre soffiava la Bora scura.
Ha pubblicato 36 libri in Italia e all’estero. Tra gli ultimi ricordiamo La mia cameretta (Lurago-Como 2015), Alla fattoria dello zio Nito (Lurago-Como 2015), W la nonna (Novara 2015), a spasso con l’Orso (Bibliolibrò editore 2015).


Daniela Giarratana è nata e vive a Bari; illustratrice freelance, partecipa a mostre, seminari, laboratori creativi ai quali spesso si dedica nel ruolo di organizzatrice. Esegue anche illustrazioni private. Ha ideato “La Puglia racconta”, un collettivo di illustratori che organizza mostre ed eventi artistici. Tra i suoi ultimi libri si ricordano Dai, fammi assaggiare e Che buio, non riesco a vedere (Lurago-Como 2015).

 

 


Anna Bossi, Liliana Carone

Buon Compleanno

Come preparare feste speciali in modo speciale

Collana: Briciole
Edizione: 2016, pp. 156 con ill. a col.
ISBN/ISSN: 978-88-6194-308-7

 

 

Il libro

Nella società della festa, in ogni famiglia (e non solo, come una volta, nelle famiglie numerose), ogni occasione rafforza l’usanza di festeggiare tutto di tutti: in special modo compleanni, onomastici, ma anche ricorrenze religiose e civili, traguardi personali…
In questo modo ognuno può vantare i suoi giorni speciali e “gloriosi” nei quali anche gli altri si radunano per condividere gioie, serenità e rafforzare il senso della socialità. La preparazione e il rito della festa si impongono ad adulti e bambini, bambini che a loro volta diventeranno genitori e poi nonni e continueranno a far girare all’infinito la ruota degli affetti e degli incontri.
E proprio ai bambini, che poi genereranno altri bambini, si rivolgono le storie e le illustrazioni di questo libro in cui si narra che cosa è e come si organizza una festa di compleanno. Il pretesto sono gli epici preparativi nel Villaggio delle Marmotte per celebrare un millenario Gran Nonno. Nel corso dei giorni che precedono la data attesa, la Gran Nonna evocherà ai suoi nipotini storie di compleanni strabilianti…
Nelle pagine scorrono i racconti, ma anche i consigli pratici per le feste, in particolare il compleanno, guidando ognuno di noi, dai giovani ai loro genitori e nonni, dagli organizzatori di eventi ai docenti, con tutti quei suggerimenti e applicazioni (biglietti, inviti, addobbi, ricette, giochi ecc.) che possano renderle indimenticabili.

 

L'autore


Anna
Bossi (www.annabossi.com) è una maestra piemontese, autrice di libri per l’infanzia e per adulti pubblicati da Progedit di Bari, Tolbà di Matera, Astragalo di Novara. Le piace stare con i bambini e con loro e per loro studia progetti educativi che facciano apprendere divertendo e incuriosendo. Ha collezionato vari premi anche internazionali, sia con le sue classi sia come scrittrice. Per Progedit ricordiamo i suoi L’insalata era nell’orto (2011, con Liliana Carone) e In un bicchier d’acqua (2014, con Liliana Carone).
 

Liliana Carone (www.lilianacarone.it), insegnante e illustratrice, vive a Bari. Conduce laboratori e incontri di promozione della lettura presso librerie, scuole e biblioteche. Vincitrice di premi nazionali e internazionali, ha al suo attivo numerose pubblicazioni. Per Progedit ricordiamo, insieme ad Anna Bossi, i suoi L’insalata era nell’orto (2011) e In un bicchier d’acqua (2014); con Anna Baccelliere, In punta di stella (2013) e Facciamo che io ero? (2014).




 


a cura di Isabella Loiodice, Daniela Dato

Orientare per formare
Quaderni di "MeTis" 3

Teorie e buone prassi all’università

Collana: Quaderni di "MeTis"
Edizione: 2015, pp. 156
ISBN/ISSN: 978-88-6194-287-5

 

 

Il libro

L’orientamento si attesta, ormai da tempo, quale dimensione fondativa del processo formativo, esteso in dimensione lifelong e lifewide. Come dimostrano numerosi documenti nazionali e internazionali, anche l’università è chiamata a fare dell’orientamento una delle priorità da affiancare alle sue più tradizionali mission. A partire da tale consapevolezza, il volume si interroga sulle teorie e i modelli dell’orientamento nei contesti universitari e suggerisce, a partire da buone prassi già realizzate, possibili interventi a sostegno della qualità del servizio universitario.
Bilancio di competenze individuale e di gruppo, Atelier di self marketing, Dialoghi di pedagogia per l’impresa, Job point, Europass corner, utilizzo di nuove tecnologie sono alcune delle strategie che il Laboratorio di bilancio delle competenze dell’Università di Foggia, diretto da Isabella Loiodice, ha attivato negli ultimi anni e che gli Autori del volume presentano e raccontano.
Sono iniziative, queste, che hanno alle spalle anni di ricerca/intervento con diverse tipologie di utenti, in particolare con gli studenti universitari. I risultati hanno dimostrato come l’efficacia di servizi di orientamento può influire positivamente sulla capacità dello studente di sviluppare competenze di agentività, di autoefficacia e di costruzione di un personale progetto di sviluppo formativo e professionale.

 

Il curatore


Isabella Loiodice
è professore ordinario di Pedagogia generale e sociale e responsabile del Laboratorio di bilancio delle competenze dell’Università degli Studi di Foggia. Tra le sue pubblicazioni si ricordano: Non perdere la bussola (Milano 2004); Loiodice I., Plas Ph., Rajadell Puiggròs N. (sous la direction de), Universitè et formation tout au long de la vie. Un partenariat europèen de mobilitè sur les thémes de l’èducation des adultes (Parigi 2011); ha curato Formazione di genere. Racconti, immagini, relazioni di persone e famiglie (Milano 2014) e L’Università incontra l’infanzia. Teorie e pratiche per il benessere dei bambini e delle bambine nei luoghi della cura (Bergamo 2015). Per Progedit ricordiamo la cura del volume Sapere pedagogico. Formare al futuro tra crisi e progetto (2013).


Daniela Dato
è professore aggregato di Pedagogia del lavoro e delegata all’orientamento, tutorato e placement e all’alternanza scuola lavoro per il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Foggia.Tra le sue pubblicazioni si ricordano Pedagogia del lavoro intangibile (Milano 2009), Professionalità in movimento (Milano 2014). Per Progedit ha pubblicato La scuola delle emozioni (2009, II ed.) e ha curato i volumi La sfida dell’inclusione (2014) e Pedagogia per l’impresa (in corso di stampa con Severo Cardone e Francesco Mansolillo).

 

 


 

Biografie dell'esistenza
"MeTis". Mondi educativi VI - 1

 

Collana: Riviste
Edizione: 2016
ISBN/ISSN: 2240-9580

 

 

Il libro

Rivista scientifica internazionale di ricerca pedagogica e didattica fascia A per i settori 11/D1 - 11/D2

La rivista è consultabile gratuitamente online cliccando su questo indirizzo



Biografie dell'esistenza: raccontare per conoscere, riflettere, progettare nei contesti della formazione


Da moltissimi anni ormai esiste una letteratura scientifica che analizza l’importanza della narrazione nella costruzione e definizione, permanentemente incompiuta, della propria biografia esistenziale.
A vent’anni dalla pubblicazione del libro Raccontarsi. L’autobiografia come cura di sé (1996) di Duccio Demetrio, la pratica narrativa continua ad apparire come l’occasione più naturale attraverso cui dare forma all’esistenza: ricorrendo al codice orale e/o scritta, in chiave introspettiva e/o sociale, individuale e/o comunitaria, con parole dette, ascoltate, rappresentate, pensate.

Ciascuna età della vita può essere, in tal senso, tras-formata dalla possibilità/capacità di ricostruire, attraverso il racconto, la propria esistenza individuando il filo che lega momenti ed eventi diversi, ricucendoli per ridare fisionomia e coerenza anche ad esistenze apparentemente disgregate. Non a caso l’approccio narrativo viene particolarmente utilizzato nelle esperienze di formazione, rivelando la sua funzione educativa con interlocutori diversi e nella molteplicità dei contesti nei quali si utilizza: con i bambini, con gli adolescenti e giovani, con gli adulti e con gli anziani; a scuola come sul luogo di lavoro; nei servizi educativi e di cura come nei luoghi della partecipazione politica e culturale; negli spazi pubblici come in quelli privati.
I contributi che raccogliamo in questo numero intendono evidenziare la valenza educativa della pratica narrativa, ponendo al centro dell’intervento formativo proprio le storie, le biografie di tutti gli attori che agiscono nelle situazioni educative quotidiane, nei contesti formali come in quelli non formali e informali e che, intrecciandosi spesso tra loro, danno luogo a inedite storie di vita, non solo delle persone ma anche dei contesti: sociali, culturali, professionali.

 


 

EDA nella contemporaneità.
Teorie, contesti e pratiche in Italia
Speciale "MeTis". Mondi educativi - 2016

 

Collana: Riviste
Edizione: 2016
ISBN/ISSN: 978-88-6194-296-7

 

 

Il libro

Rivista scientifica internazionale di ricerca pedagogica e didattica fascia A per i settori 11/D1 - 11/D2

La rivista è consultabile gratuitamente online cliccando su questo indirizzo


Il Convegno nazionale tenutosi all’Università del Salento nei giorni 13 e 14 Maggio 2015, dal titolo L’educazione degli adulti nella contemporaneità. Teorie, contesti e pratiche in Italia, promosso dal gruppo di ricerca “Condizione adulta e processi formativi”, ha visto l’attiva partecipazione di numerosi  professionisti e accademici delle Università italiane che, a diverso titolo, hanno contribuito ad ampliare e arricchire il patrimonio teorico e prassico che ormai da diverso tempo contraddistingue l’ambito dell’Educazione degli Adulti. Un’area di ricerca, quest’ultima, che pur collocandosi nel più ampio panorama dell’apprendimento permanente e dell’educazione per tutta la vita, si è legittimamente e opportunamente  ritagliata un suo specifico campo di indagine/intervento, con contributi di grande pregnanza teorica e prassica.
Riflessioni teoriche, storiche, didattico-metodologiche ed esperienziali si sono, così, alternate, confrontate e intrecciate per perfezionare l’affresco delle questioni – citiamo testualmente il testo di presentazione del convegno – «educative, formative, autoformative e di cura, riguardanti le donne e gli uomini adulti, considerati nelle plurime appartenenze lavorative e non, mettendo in luce le derive di alcune progettualità educative e formative, ma anche perfezionare le buone pratiche già esistenti e gli orientamenti praticabili, anche in base ai riferimenti normativi, che vedono università e territorio ugualmente coinvolti in materia di apprendimento permanente».
EDA 2016. Teorie, contesti e pratiche in Italia. Speciale "Metis. Mondi educativi. Temi, indagini, suggestioni" - 2016 raccoglie dunque parte delle relazioni presentate nella due giorni salentina e selezionate dietro invito e supervisione del Comitato Promotore e Scientifico dell’iniziativa composto da Dante Bellamio, Chiara Biasin, Micaela Castiglioni, Laura Cavana, Matteo Cornacchia, Maria Ermelinda De Carlo, Paolo Di Rienzo, Manuela Gallerani, Barbara Mapelli, Elena Marescotti, Maura Striano, Sergio Tramma e Giuseppe Varchetta.
A loro va il ringraziamento per aver garantito la qualità delle relazioni presentate nei giorni del meeting, così come è d’obbligo ringraziare quanti hanno voluto lasciar traccia del loro pensiero in questo numero Speciale, nonché ricordare il lavoro di Manuela Gallerani senza il quale questo Speciale non avrebbe visto la luce.