Non sei registrato? Password dimenticata?


Progedit al Salone del Libro di Torino

Anche quest’anno Progedit sarà presente con i suoi libri e i suoi autori al "Salone Internazionale del Libro" di Torino, in programma dal 12 al 16 maggio, presso lo stand della Regione Puglia, padiglione 3-P102/R101.

Per tutta la durata della manifestazione sarà possibile incontrare nello stand l’editore Gino Dato.

Per l’occasione saranno acquistabili a un prezzo scontato del 20% tutti i più recenti libri editi dalla casa editrice barese e sarà possibile sfogliare il catalogo aggiornato, consultabile anche online.

Il catalogo si arricchisce di tre nuove collane, tra le quali Tempi Liberi, inaugurata dal libro Mal di giardino. Natura e arte del verde, di Franco Botta, economista adriatico e appassionato di giardini, e Giuseppe Caccavale, artista e professore all’École Nationale Supérieure des Arts Décoratifs di Parigi.

Per la collana Inchiostri segnaliamo l’agile pamphlet Il processo penale al tempo del pretore, del magistrato in pensione Leonardo Rinella.

A completare l'offerta nel campo delle pedagogie, la collana Proteo. Progetti Temi Epistemologie per l’Occupabilità, inaugurata da Pedagogia per l’impresa, di Daniela Dato (docente all’Università degli Studi di Foggia), Severo Cardone e Francesco Mansolillo (dottori di ricerca all’Università degli Studi di Foggia).

Tante le novità anche per la saggistica, tra le quali spiccano Io non ho più paura. Violenza: intuire per reagire, a cura del vicequestore Pietro Battipede, Raccontare la scienza, di Domenico Ribatti (docente all'Università degli Studi di Bari), Multimodalità. Un approccio socio-semiotico alla comunicazione contemporanea, di Gunther Kress, nell’edizione curata e tradotta da Elisabetta Adami, L’arte culinaria del cioccolato. Storie e ricette, di Pietro Semino. 

Ampio spazio è riservato all’architettura, con i volumi dello storico dell’architettura e della progettazione Renato De Fusco Design e Mezzogiorno tra storia e metafora, scritto con Raffaella Rosa Rusciano, e Le nuove idee di architettura. Storia della critica del secondo Novecento, scritto con Cettina Lenza.

Quest’anno la Puglia è la regione ospite d’onore. Per festeggiare questo momento la Progedit pubblica tra i nuovi titoli l’antologia Puglia. Visioni d’autore, a cura di Teresa De Francesco e con tavole a colori di Donato Sciannimanico. Per le tradizioni pugliesi, segnaliamo Gioconda Miseria. Il tarantismo a Taranto, di Antonio Basile, Favole pugliesi, di Manlio Triggiani, Puglia fuori strada e Cucina vecchia buoni piatti di Puglia e Lucania, di Vittorio Stagnani.

Infine la narrativa: Fantasmi, di Andrea Biscaro, e per i bambini Il piccolo pasticciere. Feste e dolcetti, di Raffaella Cannone.

Gli eventi dedicati ai libri saranno ben cinque, tutti presso lo stand della Regione Puglia, padiglione 3-P102/R101.


13 maggio, ore 18.00
:
 Polignano a Mare si racconta. Largo Gelso n. 21 di Riccardo Di Leva. Introduce l’editore, Gino Dato.
13 maggio, ore 20.00: Dentro il cerchio della vita. Marilù Galiani discute del suo romanzo Divenuvolando con Maria Candida Mirizzi. Introduce l’editore, Gino Dato.
14 maggio, ore 20.30: Prevenire lo stalking. Pietro Battipede presenta Io non ho più paura. Violenza: intuire per reagire.
Intervengono Cinzia Pecchio, presidente della Consulta Femminile del Piemonte, Roberto Mennuti, presidente “Sentieri della Legalità” sez. Torino e Gino Dato, editore.
15 maggio, ore 14.00: Giardini e giardinieri nell’era ecologica. Franco Botta e Giuseppe Caccavale, autori di Mal di giardino. Natura e arte del verde, dialogano del loro libro con l’editore Gino Dato.
16 maggio, ore 16:00: Margherita De Napoli presenta Mi chiamarono Brufolo Bill